Fatacarabina

Fatacarabina

giovedì 14 maggio 2009

Baffi

Ti ricordi quando ho pianto disperata perché ti ho visto senza baffi? Tu per me dovevi avere i baffi, sempre. Da quando ho aperto gli occhi a questo mondo tu avevi i baffi, e io li trovavo affascinanti e misteriosi. Ero sempre a guardarli o a toccarli, ricordi? Oggi li porti di nuovo, sono grigi ma mi piacciono ancora.
Parlare non è facile, confidarsi non è da te ma sei tu che mi hai insegnato che si può parlare diversamente, anche accoccolandosi semplicemente sul tuo braccio per addormentarsi su un ramo sicuro, di quelli che non si spezzano.
No, tu non ti spezzi. Tu vai avanti. Tu i tuoi pensieri li ritieni così forti che condividerli non ti serve. Tu non cambi idea, tu non dimentichi di chi sei figlio, non dimentichi quando sei stato da solo. E per questo non mi hai mai lasciato sola, anche se non mi hai mai capito del tutto. E tu, oltre quei baffi, ti incazzi ancora. Fino a qualche anno fa prendevi le bandiere e andavi in piazza. Adesso hai questa rabbia muta che ti bolle dentro e non dici niente.
Ma nei tuoi occhi si legge tutto.

Buon compleanno papà

6 commenti:

sid ha detto...

tanti auguriiiiiii! :D

peppermind ha detto...

Commovente °__°

gap ha detto...

io l'ho sempre detto che i baffi sono fondamentali..
auguri!!
:)

NikkoHell ha detto...

Dal biglietto di auguri si direbbe un padre fortunato. Chissà magari quando avrò i baffi grigi (ops in realtà già ce l'ho un po') qualcuno scriverà qualcosa di simile anche per me? magari.

vix ha detto...

mi accodo con piacere, onore al merito e ai baffi!
tanti auguri papà carabino!

sancla ha detto...

Accidenti, me l'ero persa.
Bellissimo post

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale