Fatacarabina

Fatacarabina

mercoledì 21 gennaio 2009

Amarone

Amo il vino come amo gli uomini. E dentro il vino, capita di riuscire a ritrovare per una strana alchimia, che non decifro se non con una lenta deriva verso la follia, il sapore di uomini noti o anche appena assaggiati. Stasera con gli amici ho sorseggiato un Amarone di otto anni e poi un Primitivo di Manduria e un sorso di Schioppettino. Tre bicchieri in tutto. Tre uomini c'erano dentro quei vini. Io ne ho risentito il sapore. Il Primitivo di Manduria era un esperimento mal riuscito, profumato all'olfatto ma insapore al palato. Sapeva di fanga. Meglio sputarlo e passar oltre. Lo Schioppettino sapeva di geraneo ed era molto elegante al palato ma ha lasciato un ricordo in gola che se ne è andato velocemente. Passeggero, quindi.
L'Amarone, invece, aveva un colore così simile al granato, un olfatto che rimandava al cuoio e allo smalto, e un profumo in bocca così elegante e allo stesso tempo corposo che facevi fatica a staccartene. Come certi baci che vorresti non finissero in fretta, perché sono così vellutati da massaggiarti l'anima.

7 commenti:

Niki1601 ha detto...

Be' sì... Io sono più olfattiva, mi capita lo stesso con i profumi. Quello del mio uomo l'ho registrato e interiorizzato, mi vivifica ogni volta che lo capto nell'aria...

[ral] ha detto...

Se non l'hai ancora provato, ti consiglio il Pythos di COS; sappimi dire.

vix ha detto...

Amarone. Come fa a non lasciare traccia uno che si chiama così. E infatti.
Per converso, si potrebbe tendere a dimenticare un Gewürztraminer, per l'ostica successione di consonanti e la ü a culo di gallina. E invece, le sue labbra che sanno di frutta fresca e il suo alito leggero passano lievi nella bocca, ma lasciano un impronta indelebile in testa - visioni di boschi di conifere e laghetti di montagna. E nel cuore una nostalgia.
Per me, molto più incisiva di quella di una donna fugata o di una rapita là.

fatacarabina - remedios ha detto...

Vix, non si può dimenticare un Gewürztraminer. Lo comprendo perfettamente... :-D

Unforgiven82 ha detto...

Bellissima descrizione e davvero un accostamento azzeccato quello che hai fatto. Un post molto "alla Neruda". C'è da dire che anche le donne possono essere accostate al nettare di Bacco...non solo per il "sapore", ma anche per gli effetti. Trovare qualcuno che ti riesca a far stare nello stato di "benessere" che ti regalano un paio di bicchieri di buon vino...beh non è cosa da tutti i giorni. Ok il bacio, ma ben venga anche il sentire l'acool in circolo che ti accende le gote e stampa sulla faccia quel sorriso...IL sorriso. Non credi?

PS: Ho dato uno sguardo anche agli altri post...mi piace come butti giù le parole.

sid ha detto...

io sono una sommelier non praticante. difficilmente sarei riuscita a trovare parole più perfette per descrivere il vino che ho bevuto.
e l'amarone non m'ha mai fatto impazzire... devo rivedere tassativamente i miei gusti!

sancla ha detto...

bellissimo finale

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale