Fatacarabina

Fatacarabina

venerdì 15 ottobre 2010

Talebana

Oggi ho avuto la riprova che sono una talebana delle parole, me la prendo per come spesso vengono usate. Specie nelle comunicazioni più difficili che ci siano mai state, quelle con il viril sesso.
Mi è capitato, in passato, di passare una serata incredibile con un uomo e quello mi saluta il mattino dopo con un "A presto", che io ho sorriso ma poi sono andata avanti due giorni a chiedermi cosa voleva intendere. Poi ho capito che non voleva intendere quello e mi sono chietata. Qualche mese dopo mi ha mollato.
Più "A presto" di così si muore.

6 commenti:

Baol ha detto...

Concordo sul fatto che siano le comunicazioni più difficili

PuntoFranco ha detto...

le frasi del "viril sesso" spesso dietro non nascondono nulla. Siamo dei sempliciotti :)


P.S. A volte neanche davanti siginificano qualcosa :(

Michiamomitia - fu fatacarabina ha detto...

a posto siamo :)

Caigo ha detto...

Credo che a tromentartio per quei quei due giorni non siano state le parole "a presto" ma il modo come lo ha detto.
Le parole da sole a volte contano poco, il tono...lo sguardo...rivelano di più.
Vabbè, peggio per lui.
Ciao ;-)

peppermind ha detto...

NOn credo che sia una questioen di "sesso", ma di "intenzioni".
A seconda delle intenzioni, le parole valgono quanto pesano, oppure niente...

vix ha detto...

quoto peppermind persino nei puntini di sospensione.

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale