Fatacarabina

Fatacarabina

domenica 28 novembre 2010

Dell'amicizia

Quando si è con gli amici, tutto viene più facile. Anche l'emozione, se condivisa, diventa affrontabile. Quindi, questo è per lo splendido quarantenne che ieri sera ha diviso il palco con me per leggere per le schegge di liberazione nella Venezia serenissima, il "sogno del partigiano Saetta". lo ero io, lui era il partigiano. Ci siamo preparati con tanta cura che siamo andati sul palchetto senza manco aver letto una volta assieme tutto il testo. Siamo dei professionisti, noi.
"E se ci viene da ridere", mi ha chiesto prima. "Si ride, poi ripartiamo", gli ho detto. "E se non ci fermiamo?", ha ribattuto. Ecco, non abbiamo riso ma abbiamo saldato la nostra amicizia, su quel palchetto.

6 commenti:

Galatea ha detto...

E siete stati bravissimi. Io dovevo salire sul palco dopo di voi, ma mi avete fatto venire i lucciconi e il groppo alla gola e per poco non mi ammazzo inciampando... :-)

Michiamomitia - fu fatacarabina ha detto...

beh mi stavo ribaltando pure io sulla seggiola eh

simple ha detto...

Peccato non esserci stata.

Michiamomitia - fu fatacarabina ha detto...

simple: mi sei mancata

Laura ha detto...

... a noi, che non c'eravamo, piace immaginarcelo leggendo le vostre emozioni :-)

PuntoFranco ha detto...

amicizia per superare, avere, dare emozioni.
Deve essere stato bello, mannaggia a me che non sono venuto.

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale