Fatacarabina

Fatacarabina

domenica 18 ottobre 2009

Slow food

Ballavano felici, tutti vestiti bene, come se fosse Capodanno e invece era il 17 ottobre, ma pareva, da quanto erano sorridenti, che fosse l'ultimo dell'anno. Tutti a ballare nel capannone tirato a lustro della fiona. Noi invece eravamo nella stanzina piccola, tutti vicini che faceva anche un pochino di freddo, a mangiar salame cotto, costicine, e le verdure buone dell'orto della fiona. Che quando vai da lei, e mangi le sue verdure, ti riconcili con la terra, che sa ancora di buono. Per davvero.
Noi a cantar " bella ciao", loro a ballare, in tanti, nel capannone.
"Ma che è? Fiona, quella festa di là, che è...E' bello, sono così felici", le ho chiesto.
"E' perché c'è la tv", mi ha risposto lei.
E sono tornata a cantare "bella ciao".

5 commenti:

Galatea ha detto...

In effetti, preferisco cantare Bella Ciao pure io.
Ah, dimenticavo, ti ho linkato il blog. Spero che non ti dispiaccia. :-)

fatacarabina - remedios ha detto...

dispiacermi? ma guarda che fatto da te è un onore :)

sid ha detto...

che tristezza, la tv intendo. bella ciao anch'io tutta la vita :)

anecòico ha detto...

ok, passa il cibo... forza! :D

peppermind ha detto...

Io ammetto che sarei andato a ballare >.>
Bella ciao fa tristessa...

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale