Fatacarabina

Fatacarabina

giovedì 22 ottobre 2009

Russamenti ( e siam a 500)

Pensando a certa gente che dorme benissimo, mi sono messa a pensare al fatto che io quando dormo con qualcuno scopro irrimediabilmente che russo. Come dice qualcuno ben più intelligente di me, quando si è da soli, questa scoperta non la si fa mai e si dorme benissimo.
E dopo che lo hai scoperto, la cosa è di un imbarazzante tale, che cerco di non dormire , se posso, e se proprio mi capita di dormire della grossa (e qualcuno dopo il Gazzo camp lo sa bene) poi mi vergogno, al punto che penso che a me non mi sposerà mai nessuno proprio per quel motivo.
E io che volevo per me un destino da sax contralto, finirò con l'invecchiare come un trombone zitello.

7 commenti:

Sergio ha detto...

Mai provato ad evitare i superalcolici prima di coricarti? :-)))

Anonimo ha detto...

La donna del vento
Dormi
Russamenti

Sembra una trilogia
gianni

sid ha detto...

daiiii siiii invecchiamo da tromboni zitelli insieme! che beo! :D
(comunque io... con te, nella serata del Gazzo, io con te ho dormito benissimo e non ti ho sentito russare, c'è della gente troppo delicata in giro secondo me) :D

Alessandro Arcuri ha detto...

Complimenti. Mi aspettavo doppi sensi con un altro strumento della famiglia degli ottoni, ma hai glissato elegantemente. ;-)

fatacarabina - remedios ha detto...

ale te che sei un esperto di musica, avevi altri ottoni da suggerire? :D

Caigo ha detto...

Il silenzio può essere tristemente rumososo...meglio l'effetto falegnaria (tirar el "segar")fidati :-)

guerreronegro ha detto...

Ogni volta che dormo con qualcuno (o anche solo nella camera vicino a qualcuno) sono sopraffatto da sensi di colpa. Quando a casa mia ci sono le sole figlie allora dormo sereno. Anche io abito nella strada dei tromboni zitelli.

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale