Fatacarabina

Fatacarabina

venerdì 24 aprile 2009

E' tutta questione di tecnica

Ecco, a me manca la tecnica.
Io mica son capace di atteggiarmi da donna che ce l'ha solo lei, dopo un pochino mi stanco, è un esercizio che mi riporta diritta a quando avevo sei anni ed ero fasciata nella tutina blu della scuola di ginnastica artistica e dovevo fare la ruota sulla trave e il mio problema più grande era frenare il movimento sussultorio delle chiappe che si mangiavano lembi della tutina sul posteriore.
E mentre le altre bambine, magrissime che con i fianchi facevano la circonferenza di una mia coscia, io ero sempre, lo testimoniano le scarne foto di quel periodo, con una mano, la sinistra, impegnata a sistemarmi il retro della tutina.
E in una simile situazione, come fai a camminare eretta e sorridente? Come se ce l'avessi solo tu?
Ecco, oggi come allora, anche se ho imparato benissimo a valorizzarmi e so magari quali sono i miei punti di forza, io non riesco a marciare con il passo tipico della tipa che è unica detentrice e sente il peso di avercela pure d'oro.
Mi riesce male, sono sempre lì che penso: forse ho il capello che casca male e la scollatura magari fa vedere mezzo seno e io non me ne accorgo e cammino come niente fosse, con mezza tetta fuori, o se metto la gonna, magari mi si smaglia anche la calza figa.
Invece quella che ce l'ha solo lei ha sempre la calza perfetta, il passo da mannequin con l'impressione del faro incorporato ad illuminarle il passo. E ha il trucco perfetto anche dopo ore di lavoro e invece io magari sembro un panda, per questa fissa di stropicciarmi gli occhi e dimenticarmi dell'esistenza della matita nera. E poi i capelli, io c'ho i capelli che si pettinano per conto loro. Loro, quelle con tecnica, penso abbiano il parrucchiere incorporato nella borsetta.
Io, io, invece, magari se cammino inciampo e alla fine ho sempre qualcosa fuori posto, semplicemente perché mentre cammino penso ad altro. Non ho la tecnica di quella che ce l'ha solo lei perché so bene che non ce l'ho solo io, ecco. Vuol dire che sono poco femminile?

5 commenti:

sid ha detto...

come ti capisco come ti capisco! quando cerco di fare la strafiga io generalmente cado e mi smaglio le calze (successo davanti a clienti importantissimi, un'altra delle mie innumerevoli fighiure).
una così c'è al bar dove faccio colazione io... è pazzesca. non capisco come possa fare a farcela... abbigliamento perfetto, pettinatura perfetta, trucco perfetto... per quanto io sia in forma quel giorno, al suo confronto sembro sempre uno yorkshire! :)
non so...forse è una cosa di DNA! :)

splendidi quarantenni ha detto...

Ok, vi svelerò un segreto. A noi le golden pussies mettono ansia da prestazione. Per quello, poi, preferiamo e talora possediamo le imperfette. (se vi capita in libreria "Apologia dell'imperfezione femminile" o "Esegesi della calza figa smagliata".)

vix ha detto...

no, vuol dire che sei molto umana:)
per fortuna.

chiaratiz ha detto...

guarda, non sai quanto ti voglio bene per questo post qua. Anche io mi sento una cialtrona di prima categoria, soprattutto perché lo sono

Ma lo sai che le bambine che fanno ginnastica artistica si mettono la colla sulle chiappe, al giorno d'oggi. Lo giuro.

S.B. ha detto...

Vi svelo un segreto anche io. Il rovere sta passando di moda e non fatemi dire di più ;-)

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale