Fatacarabina

Fatacarabina

domenica 15 agosto 2010

Sicurezze

Ho riempito due casse di plastica piene zeppe di carte, documenti, rapporti. Centinaia di notes per gli appunti e adesso ho la scrivania per la prima volta vuota da dieci anni a questa parte. Mi sono ricordata che colore ha: gialla e bianca. Il pc respira libero, non è più un albero di Natale pieno di biglietti.
Ho fatto pulizie, insomma, di Ferragosto, e vedo oltre il mio naso, vedo i tavoli dei colleghi e non ho più il mio fortino di carta, la mia protezione dagli sguardi degli altri.
Io odio gli open space, li odio con tutta me stessa. Che mi tocca sentire i bisbigli del collega vicino e le facce sempre schifate di quello davanti. E penso che come io vedo loro, loro vedono me e boh...chissà che pensano. Magari, come me, vorrebbero solo vedere altro.
Che poi i miei colleghi, secondo me, ultimamente mica sanno come prendermi, insomma come collocarmi. Se tra gli strani o i "normali anca massa". Che sono diversissima anni luce da come mi han conosciuto la prima volta e adesso a volte vedo che mi guardano come se fossi una perfetta estranea. E il bello è che è quello che voglio, preciso preciso, senza ripensamenti.
E' che, non so come dirlo, ma a me tutta questa carta attorno mi dava sicurezza, alla fine.
Loro lo chiamavano disordine, io autodifesa.


 

2 commenti:

claire ha detto...

odio gli open space e, come te, adoro il fortino di disordine che mi sono costruita attorno alla scrivania, ci capisco solo io, quindi nessuno "entra" :D

ma le pulizie non si fanno in primavera? :)

Michiamomitia - fu fatacarabina ha detto...

Eh claire, ho approfittato della giornata

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale