Fatacarabina

Fatacarabina

lunedì 1 giugno 2009

Io gioco, no, tu no

Ieri sera, dopo il lavoro, ho raggiunto la combriccola, e la Gigia ad un certo punto mi ha detto. "Gigiona, ma se tu fossi un uomo, come saresti?". Un gioco, interessante. E allora via a pensare che uomo sarei. Mi sono immaginata in versione maschile, lo stesso ha fatto lei, la Gigia. E poi ci siamo rivolte al resto della combriccola, eran tutti maschi. "Ma voi se foste donne, come sareste? Come vi immaginereste di essere?". E giù uno sciame di elucubrazioni. No, ci han detto, ma come si fa ad immaginarsi donne, sarebbe solo la proiezione mentale di quello che pensiamo noi. "Chi direbbe che sarebbe una che batte il marciapiede, ovvio direbbe altro _ ha attaccato Polock _ io come sarei? Una tranquilla, madre di 4, 5 figli". Tutto qua, sì tutto qua. Io e la Gigia c'eravamo pure immaginate il tipo di lavoro, la condizione sociale, la residenza, la scelta di andarsene o meno lontano, il numero di figli, e poco ci mancava che ci vedevamo anche il numero di scarpe che portavamo, e il tipo di scarpe. Loro no, han dovuto ammettere che immaginarsi donna per loro, era difficile, strano. Un gioco complicato, insomma.

Vi lascio trarre le conclusioni?

Ps: per come mi sono immaginata io, sarei il tipico uomo di cui potrei innamorarmi alla follia, ma irrimediabilmente bastard inside. Te pareva?

3 commenti:

S.B. ha detto...

Immaginarmi donna per me è difficile, ma immaginarTi uomo è impossibile! :-)

sid ha detto...

io ti ci vedrei benissimo invece!
(bello il nuovo blogghetto!)

fatacarabina - remedios ha detto...

@Sid, bacionissimi

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale