Fatacarabina

Fatacarabina

giovedì 31 luglio 2008

Tempo di bilanci

Chi mi conosce non faticherà a capire il perchè: ma oggi, se penso a domani, mi accorgo che è tempo di bilanci.
E' tempo di tirar i remi in barca e guardarsi attorno.
E la sensazione più bella che porto di quest'anno al personale, è la ritrovata voglia di scrivere per il gusto di comunicare: le poesie e i racconti finora nascosti a tutti un pò alla volta stanno uscendo allo scoperto, diventano una importante forma di comunicazione tra me e gli altri.
E su questa strada ho intenzione di proseguire ancora, perchè senza fantasia e comunicazione non si va da nessuna parte.
Non che io sappia comunque oggi dove voglio andare davvero: penso al mio futuro e mi auguro di essere anzitutto serena in tutto quello che faccio.
E di non essere anzitutto solo una cosa, ma di aver molto da dare grazie alle mie diverse personalità.
Ho scoperto quest'anno che dai mali dell'essere si può uscire, con fatica certo, ma anche con determinazione. Il percorso è iniziato e non è ancora finito.
Ho scoperto che credevo di essere una anti-conformista ed invece per una fetta del mio mondo sono una pennivendola snob, che ragiona solo di alte questioni e pensa poco alle banalità della vita quotidiana.
Ho scoperto che rivedere chi mi ha fatto tanto soffrire fa male ma se ti sei curato le ferite in assoluta solitudine, diventi forte al punto che puoi far tranquillamente finta di non sentire quel dolore che torna come una staffilata, tra il polmone e la pancia.
Ho scoperto che ho amici che mi adorano davvero e che per me si butterebbero nel fuoco.
Ho scoperto cervelli che sono assolutamente dissonanti dal mio ed altri con i quali spero di fare un lungo percorso di conoscenza e divertimento.
Ho scoperto che ho bisogno di condividere con gli altri quello che sono diventata oggi.
Ho scoperto che sono sola, ma che soltanto amandomi, non soffrirò mai di solitudine.
Ho scoperto che una famiglia, anche se oramai allargata, ce l'ho ed è un vero rifugio.

Non ho ancora imparato invece a non farmi travolgere dalla passione per gli uomini.
Non ho ancora imparato a fregarmene delle cattiverie altrui e a girare lo sguardo altrove.
Non ho ancora imparato a non incazzarmi davanti alle ingiustizie.

Cosa mi aspetto per domani? Vorrei una sorpresa, inattesa, di quelle che profumano di buono. Vorrei una bella storia d'amore ( e diciamolo su...mica ci si deve vergognare).
Vorrei possedere una sola certezza assoluta. Di quelle da nascondere alla vista degli altri come una perla preziosa.

Ciao

1 commento:

Andrea ha detto...

Siamo tutti un po' pennivendoli...

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale