Fatacarabina

Fatacarabina

venerdì 27 aprile 2012

Il filo

Prima ero fuori che fumavo, sul marciapiede, tenevo gli occhi sul marciapiede. E' un pezzetto che lo guardo quel marciapiede, ha i ciottoli di porfido che in un punto sono rotti e se ci metti il piede, rischi che ti fai male. Ero lì che fumavo e guardavo il marciapiede e ho visto una ombra. Ombra del filo dell'elettricità alle mie spalle, sopra la mia testa. Sull'ombra del filo si è posato un uccello, un colombo probabilmente. L'ho visto, insomma, ne ho visto l'ombra.
Allora mi sono girata per vedere davvero il filo e l'uccello appollaiato. E c'era il filo ma non c'era l'uccello.
Mi sono rivoltata di nuovo a guardare il marciapiede con i suoi cubetti di porfido rotti e ho pensato che io sono così: vedo cose, poi mi giro e non ci sono.

2 commenti:

La_rouge ha detto...

E non e' forse un regalo meraviglioso?:-)

Michiamomitia - fu fatacarabina ha detto...

a volte sì :)

Creative Commons License
hotelushuaia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.hotelushuaia.blogspot.com. Questo blog non è una testata giornalistica ma uno spazio di libera espressione del pensiero personale